In: COMUNICATI, IN PRIMO PIANO

Protagonista la filiera aretina

“Origin. Passion and Beliefes” è l’evento che si terrà dal 10 al 12 luglio a Milano – Rho dedicato al Sistema Moda italiano e pensato per far incontrare il meglio della manifattura del nostro Paese con i buyer dei top brand internazionali.

Per le imprese sub-fornitrici d’eccellenza della moda italiana, e per tutti gli operatori del settore, essere presenti alla manifestazione significa poter mettere in vetrina i propri prodotti, le lavorazioni e il grande know how produttivo, ma anche rimanere aggiornati sulle nuove tendenze, sviluppare relazioni e costruire nuove opportunità di business.

Una sfida che quest’anno CNA Federmoda Toscana ha colto grazie all’intraprendenza delle aziende del comparto: con una collettiva “di distretto” che vedrà la partecipazione delle imprese attive nel territorio della provincia di Arezzo, pilotata in questa iniziativa di sistema. Le protagoniste saranno: Barbagli Plissé, il plissè con il suo charme è la specializzazione di questa ditta artigianale, Clo-Ser società che produce abbigliamento di alta gamma, Italiana Accessori specializzata nella personalizzazione e decorazione di pelletteria, abbigliamento e calzature con applicazioni di minuterie metalliche, ABS e termoadesive e Mabell Moda Mare azienda specializzata nella produzione di costumi da bagno e abbigliamento mare e tecnico.

Il territorio della provincia di Arezzo è caratterizzato dalla presenza di griffe e big player ed una miriade di piccole aziende e laboratori che producono come façonisti e come subfornitori di gruppi nazionali ed internazionali. Accanto ad esse, opera anche un numero ristretto di aziende in espansione, che stanno seguendo la strada della produzione di alto livello qualitativo con marchio proprio, attraverso l’investimento in creatività, ricerca, formazione delle risorse umane e aggressione di mercati molto competitivi.

“Con questa collettiva, CNA ha voluto sottolineare l’importanza di sviluppare azioni di filiera, non solo nel cogliere opportunità commerciali, ma come logica su cui sviluppare un nuovo rapporto di relazione con le grandi griffe – dichiara Bruno Tommassini, stilista di pelletteria per grandi griffe e Presidente di CNA Federmoda Toscana – uno spazio ed una logica comuni che sappiano rappresentare e valorizzare al meglio il saper fare e le competenze produttive uniche e distintive che risiedono nelle realtà aziendali del territorio. Territorio in cui è possibile rintracciare – proprio in una logica di distretto – l’intero know how della catena di produzione, aggregando i saperi di chi si occupa delle singole fasi, dal prototipo alla decorazione finale. La specializzazione anche sulla consulenza alle grandi griffe (industrializzazione di prodotto: modello→ prototipo→ campione) è emersa come una competenza importante e fortemente competitiva del settore e siamo convinti che alla fiera di Origin questa sarà un valore aggiunto che la collettiva CNA porterà in dote”.

Altro valore aggiunto di questa collettiva è l’allestimento: per quest’ultimo infatti saranno utilizzati alcuni dei cappelli realizzati in tessuto plissettato frutto di un progetto di alternanza scuola-lavoro. Gli studenti della classe 4D3 e 4D4 del Liceo Artistico di Arezzo, indirizzo Design della Moda, hanno realizzato tali prodotti seguendo un iter progettuale diverso: dalla materia alla forma.
Il materiale é stato fornito dall’azienda Barbagli Plissé; il progetto dal titolo “Tanto di cappello” è stato candidato al 26° Project Work Scuola Lavoro promosso dalla CCIAA di Arezzo.

Oltre alla collettiva, CNA Federmoda Toscana organizza martedì 10 luglio alle ore 17.00 – presso Origin – un aperitivo di networking per tutte le aziende espositrici interessate a sviluppare relazioni e collaborazioni con altre imprese.

Invito “Taste and meet – Networking cocktail”.