In: COMUNICATI, IN PRIMO PIANO

Da oggi il tradizionale evento nel cuore di Sansepolcro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento del Consorzio Terra della Valtiberina Toscana con la Fiera di Mezzaquaresima di Sansepolcro.

“Dal 15 al 18 marzo – commenta Andrea Marsupini, Presidente del Consorzio – verranno esposte le eccellenze delle produzioni artigianali del territorio in stand allestiti da Porta Fiorentina a viale Vittorio Veneto. Grazie anche alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Sansepolcro, 20 imprese troveranno spazio in altrettanti gazebo che valorizzeranno la qualità dei prodotti: dal ferro battuto all’abbigliamento, dall’agroalimentare all’artigianato artistico”.

“Queste manifestazioni confermano che c’è voglia di dialogo e di collaborazione tra le imprese, di fare squadra, mettendo insieme forze, strumenti e risorse – continua il Presidente Marsupini – E’ un segnale, unito al coinvolgimento degli interlocutori pubblici locali, del dinamismo del territorio e della sua capacità di animazione economica dei centri storici”.

Le fiere sono occasioni in cui aziende e pubblico puntano su originalità, qualità, tipicità, gusto; una clientela esigente richiede sempre di più beni personalizzati dalla creatività manuale, arricchiti da una completa informazione sul tessuto storico ed artistico delle comunità locali, fattore questo determinante per una efficace promozione dei prodotti di qualità caratterizzati da una forte appartenenza al territorio ed alle sue tradizioni artistiche e culturali.

Ogni anno l’apprezzamento del pubblico ci esorta a guardare avanti e a non disperdere quel gran patrimonio di saperi, di capacità, di industriosità, di mestieri che appartiene alla storia di questa terra”.

Prevista quest’anno anche una mostra collaterale. “E’ un progetto promosso da Mastro Santi del Sere maestro artigiano di Anghiari e dalla ditta Donati Legnami la quale fornirà una pianta secolare che nei giorni della fiera verrà scolpita per rappresentare la “Battaglia di Anghiari”: un’occasione per promuovere il Liceo Artistico di Anghiari dove si insegna l’arte dell’intaglio”.