In: COMUNICATI, IN PRIMO PIANO

Binazzi CNA: scommettiamo su giovani. La disoccupazione giovanile arretra troppo poco.

Intraprendenti, disposti a rischiare, un po’ visionari e, più in generale, startupper emergenti. Sono i neo imprenditori cui si rivolge Cambiamenti, il Premio CNA trampolino di lancio per le imprese innovative, quelle nate negli ultimi 3 anni che stanno provando a conquistare il mercato, riscrivendo le regole del gioco.

“Cambiamenti è la nostra scommessa sui giovani – afferma la Presidente CNA Arezzo Franca Binazzi – mentre stanno per chiudersi le candidature (30 settembre), stiamo prepando la selezione provinciale: una giuria indicherà le tre imprese che accederanno al contest di Firenze, poi gran finale a Roma il 30 novembre. Ventimila euro e un viaggio a Dublino, per incontrare i maggiori esperti di Facebook e di Google, una settimana presso una struttura turistica Bluserena sono i più importanti premi in palio, oltre a un insieme di servizi ed opportunità di confronto con venture capitalist e fondi di investimento, con il supporto di Artigiancassa”.

Il sostegno di CNA ai giovani che hanno idee da sviluppare e creatività da trasformare in attività d’impresa non si ferma qui. “Abbiamo firmato un protocollo con il Comune di Castiglion Fibocchi – dichiara la Presidente CNA – che ha aperto un bando per la concessione a neo imprese di spazi attrezzati e dotati di attrezzature tecniche ed infrastrutture di rete al costo simbolico di 5,5 euro/mq. I vincitori potranno contare su un pacchetto di servizi amministrativi, consulenze specialistiche e tutoraggio attraverso il nostro personale qualificato che affiancherà i neo imprenditori nel loro percorso professionale. Tra i settori previsti dal bando, la moda, l’arredamento, ICT, turismo, valorizzazione dei beni culturali, artistici ed archeologici, ricerca, innovazione e sviluppo tecnologico, ambiti in cui le start up possono rappresentare un motore importante del tessuto economico locale.
In più, tramite i nostri uffici Credito, veicoliamo dal 20 settembre le risorse per start up e nuove imprese messe a disposizione dalla Regione Toscana: giovani under 40, donne e destinatari di ammortizzatori sociali possono ottenere un finanziamento pari al 70% delle spese agevolabili da rimborsare a tasso zero in 7 anni.
Siamo poi alla ricerca di 5 volontari tra i 18 ed i 28 anni da impiegare nei due progetti di Servizio Civile Nazionale approvati e finanziati nel settore dell’educazione e promozione culturale per 30 ore settimanali nelle sedi CNA di Arezzo, Bibbiena, Foiano e S. Giovanni Valdarno”.

Misure, interventi, progetti per incentivare i giovani in un territorio come quello aretino che registra un decremento della disoccupazione giovanile ancora troppo poco significativo: dal 2017 al 2018 il dato è sceso solo di 734 iscritti. Secondo l’osservatorio regionale sul mercato del lavoro al 31.08.18 sono 9.746 gli iscritti alle liste di disoccupazione (erano 10.480 nel 2017). Oltre la metà sono donne (5.037), gli under 25 sono 3.994 ed i giovani disoccupati tra i 25 ed i 30 anni ben 5.752. A livello territoriale, è l’area aretina quella in cui è più alta l’incidenza della disoccupazione giovanile: ben 4.066 giovani sono in cerca di lavoro.